eCommerce

Bando della Regione Lombardia per il tuo eCommerce

Bando della Regione Lombardia per il tuo eCommerce: Export 4.0 per commercio digitale e fiere

La Regione Lombardia stanzia nel 2018 contributi a fondo perduto per le aziende lombarde che intendono aprirsi ai mercati esteri grazie a e-commerce e fiere internazionali.

È possibile fare domanda per la prima finestra dal 23 aprile al 18 maggio 2018.

Quali sono le caratteristiche dell’agevolazione?

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA) per la realizzazione degli interventi di seguito indicati e verrà erogato solo sulla base della rendicontazione delle spese effettivamente sostenute a conclusione degli interventi e solo al superamento di una spesa minima.

È possibile presentare una sola richiesta di contributo per ogni tipologia di intervento (Misura A e Misura B spiegate di seguito), fino ad un massimo di 2 richieste complessive.

Imprese in rapporti di collegamento, controllo o assetti proprietari sostanzialmente coincidenti possono inviare solo una domanda per misura.

Aggiornamento

Attenzione: qui trovi l’aggiornamento di questo bando datato 1 ottobre 2018

Bandi il tuo eCommerce: ecco l'Export 4.0 di Regione Lombardia per commercio digitale e fiere!
by Freepic

Quali tipologie di intervento sono previste?

Misura A

“Apertura e/o al consolidamento di un canale commerciale per l’export dei propri prodotti tramite l’accesso a servizi specializzati per la vendita online b2b e/o b2c forniti da terze parti, che siano retailer, marketplace o servizi di vendita privata, a condizione che la transazione commerciale avvenga tra l’azienda e l’acquirente finale.”

Per ogni progetto si dovrà specificare la tipologia dei prodotti che si vogliono esportare, verso quali mercati esteri e attraverso quali siti web.
Non sono tuttavia ammessi progetti di sviluppo, avvio o manutenzione anche solo parziale di siti web, eCommerce o app proprietari. Da ciò è però esclusa la sincronizzazione tra tali siti e/o app e-commerce di proprietà dell’impresa e i canali specializzati di vendita online prescelti.
Ovvero: se la tua azienda ha un eCommerce proprietario e vuoi sincronizzarlo con un Marketplace, puoi farlo.

Leggi anche   Bando Export 2024: fino a 30.000 per le MPMI che puntano all’estero
Agevolazione pervista per la Misura A

contributo: 50% delle spese ammissibili
investimento minimo: € 6.000
importo massimo contributo: € 6.000

Misura B

“Partecipazione a una manifestazione fieristica in un Paese estero selezionato dall’impresa richiedente in base alle proprie strategie di export.”

Agevolazione pervista per la Misura B

contributo concedibile: 50% delle spese ammissibili
investimento minimo: € 4.000
importo massimo contributo: € 2.000

Chi può partecipare?

I requisiti necessari per presentare la domanda di partecipazione sono:

  1. essere micro, piccola o media impresa con riferimento all’allegato I del Regolamento UE n. 651/2014;
  2. avere sede legale e/o sede operativa in Lombardia;
  3. essere in regola con il pagamento del Diritto Camerale Annuale;
  4. essere iscritta e attiva al Registro imprese;
  5. appartenere a uno dei seguenti settori: manifatturiero, costruzioni o servizi alle imprese (Il codice ATECO 2007 primario relativo alla sede oggetto dell’intervento deve rientrare tra i seguenti: sezione C, sezione F, J62, J63, K64, K65, K66, M69, M70, M71, M72, M73, M74);
  6. avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 D. Lgs. 159/2011 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia). I soggetti sottoposti alla verifica antimafia sono quelli indicati nell’art. 85 del D. Lgs. 159/2011;
  7. non trovarsi in stato di difficoltà, ai sensi dell’art. 2 punto 18 del Regolamento 651/2014/UE della Commissione europea;
  8. non beneficiare di altri aiuti pubblici a valere sulle medesime spese ammissibili sostenute nel rispetto delle condizioni dell’art. 5 del Regolamento 1407/13 e a condizione che non si superi il massimale pertinente di cui all’articolo 3, paragrafo 2, del Regolamento stesso;
  9. avere assolto gli obblighi contributivi ed essere in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro di cui al D.lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni e integrazioni ;
  10. non trovarsi in nessuna delle situazioni ostative relative agli aiuti di Stato dichiarati incompatibili dalla Commissione europea.
Leggi anche   Bando Digital Export sostiene l'internazionalizzazione delle MPMI in Emilia Romagna

 

Aggiornamento

Attenzione: qui trovi l’aggiornamento di questo bando datato 1 ottobre 2018



Orari ufficio

solo su appuntamento dal lunedì al venerdì, dalle 9:30 alle 18:00