Digital Strategy e Web Marketing

Modifiche al Bando Export 4.0 – Commercio digitale e Fiere

Modifiche al Bando Export 4.0 – Commercio digitale e Fiere

La Regione Lombardia modifica i contributi a fondo perduto per le aziende lombarde che intendono aprirsi ai mercati esteri grazie a e-commerce e fiere internazionali.

Quali sono le nuove caratteristiche dell’agevolazione?

Abbiamo parlato in questo articolo del Bando Export 4.0 – Commercio digitale e fiere nuovi mercati per le imprese lombarde emesso dalla Regione Lombardia per aiutare le imprese nei processi di internazionalizzazione. In questi processi erano previsti contributi a fondo perduto anche per potenziare i servizi degli e-commerce per la vendita verso l’estero.

Il 1 ottobre però, grazie al D.g.r. 583, sono stati modificati alcuni di questi criteri. Vediamo in che modo è possibile sfruttare queste modifiche e a chi sono dedicate.

Bandi il tuo eCommerce: ecco l'Export 4.0 di Regione Lombardia per commercio digitale e fiere!
by Freepic

Contributo a fondo perduto per l’e-commerce

Misura A

Mentre la Misura B si focalizza sulle fiere internazionali, la Misura A è dedicata ai servizi online.

Inizialmente questa misura prevedeva l’aiuto per l’estensione di servizi su e-commerce già esistenti (come ad esempio i costi di connessione ad un Marketplace quale è Amazon). Ora sono introdotte in aggiunta queste novità:

  • estensione degli interventi ammissibili anche ai soggetti che intendono avviare, sviluppare o manutenere sistemi e-commerce proprietari;
  • eliminazione dei vincoli percentuali previsti per tutte le voci di spesa richiamate nel paragrafo “spese ammissibili”.

È molto interessante anche questa aggiunta:

  • introduzione della tipologia di spesa: campagne digital marketing ed attività di promozione sui canali digitali.

Varia inoltre l’entità dell’agevolazione:

  • in luogo della percentuale di contribuzione pari al 50% delle spese ammissibili viene prevista una percentuale del 70%;
  • in luogo del valore dell’investimento minimo previsto in 6.000 euro viene previsto un valore ridotto pari a 4.000 euro;
  • in luogo del valore del contributo massimo erogabile di 6.000 euro viene previsto un valore superiore di 10.000 euro.

Viene introdotta la possibilità per ogni soggetto di presentare una seconda domanda per ogni misura purché riferita a progetto diverso dal primo.

È questo il momento di investire nell’e-commerce?

Questo genere di agevolazioni sono estremamente interessanti per abbatter i costi iniziali di sviluppo di un e-commerce e permettono inoltre di estendere e potenziare e-commerce già esistenti ed avviati.

Sicuramente questo risulta quindi essere un buon momento per pensare al proprio e-commerce. Approfondisci i nostri servizi dedicati al mondo degli e-commerce, dalla pianificazione alla strategia di vendita, passando dallo sviluppo del sistema.

 

Sei pronto a migliorare
il tuo e-commerce?

Contattaci per una consulenza



Orari ufficio

dal lunedì al venerdì, dalle 9:30 alle 18:00