News

Il sito web della tua azienda rispetta tutti gli adempimenti obbligatori? 

Il sito web della tua azienda rispetta tutti gli adempimenti obbligatori? 

Quando insieme alla tua agenzia digital hai creato il tuo sito web aziendale, siamo sicuri che tutti gli sforzi si sono concentrati affinché la tua pagina online rappresentasse i valori e gli obiettivi dell’azienda, contenesse tutte le informazioni utili per i clienti o potenziali tali, spiegasse nel dettaglio i prodotti e servizi che offri e, ultimo ma non per importanza, fosse bello da vedere e facile da usare.

Tutto giustissimo, ma non abbiamo mica finito. Lo sai vero? Oltre all’aspetto estetico e funzionale, ci sono aspetti legali e normativi da considerare per garantire la conformità e la trasparenza di ogni sito web aziendale

Ricorda: la responsabilità legale di ciò che c’è e ciò che manca sul sito ricade sempre sul titolare dell’azienda, ma non temere, il “lavoro sporco” lo fanno gli Eroi (del Web) per te: abbiamo preparato una breve check-list per aiutarti a verificare che il tuo sito rispetti tutti gli adempimenti obbligatori per legge. Pronti per il controllo?

1. Cookie funzionanti e conformi

I cookie sono piccolissimi file di testo che il server del sito web utilizza per avere informazioni sull’attività che l’utente svolge all’interno del sito stesso. Alcuni sono fondamentali per navigare un sito web, altri raccolgono informazioni invece opzionali.  È necessario che il sito web della tua azienda rispetti le normative sulla privacy, come il GDPR, e offra agli utenti un controllo chiaro ed efficace sui cookie

Assicurati inoltre che i cookie siano funzionanti e rispettino davvero le preferenze degli utenti, evitando quelli “farlocchi” che anche dopo il rifiuto dell’utente fanno di testa loro, perché sarà comunque la tua azienda a doverne rispondere! 

2. Informazioni legali visibili

Le informazioni legali dell’azienda, come l’indirizzo, la PEC, i contatti, il codice di registrazione e le informazioni fiscali come il capitale sociale, devono essere facilmente accessibili e visibili in ogni pagina del sito web. Questo garantisce trasparenza e facilita il contatto da parte dei clienti o delle autorità competenti. Fai attenzione che queste informazioni siano aggiornate e facilmente reperibili per tutti i visitatori.

3. Trasparenza sui finanziamenti

Se la tua azienda ha ricevuto finanziamenti pubblici o privati nel corso degli anni, è importante renderlo noto sul sito web. Questo dimostra impegno verso la trasparenza e la responsabilità sociale d’impresa. Potresti considerare la creazione di una sezione dedicata o di una pagina apposita che illustri i finanziamenti ottenuti e come sono stati utilizzati per sostenere l’attività aziendale: in questo modo puoi anche mostrare ai visitatori che il tuo progetto è così valido che uno o più enti hanno deciso di sostenerlo. 😉

4. Canale di whistleblowing

Il whistleblowing è un meccanismo fondamentale per segnalare comportamenti illeciti o non conformi all’interno di un’organizzazione. Includere un canale per le segnalazioni anonime da parte dei dipendenti sul sito web non solo è obbligatorio per legge per alcune aziende, ma mostra impegno verso la correttezza e la legalità delle pratiche aziendali. Se l’argomento ti interessa, ci abbia dedicato un intero blog post: Whistleblower: come li gestisce la tua azienda?.

5. Privacy policy

Ehi ehi, qui c’è davvero poco da scherzare! Lo sai vero che sul tuo sito non puoi mettere una privacy policy fatta con lo stampino, uguale ad altri siti di altre aziende vero? 

Leggi anche   Web Heroes goes Green: eco tips per aziende più sostenibili 

Se hai risposto no, non ci stupiamo: la maggior parte dei siti che incontriamo ha privacy policy che servono solo a dare un falso senso di adempimento alle normative, ma che di adeguato hanno ben poco. Un po’ come mettere uno scolapasta in testa al posto del casco quando si va in moto. 

Quando si parla di privacy policy non è la “Privacy Policy del sito” ma è la “Privacy Policy Aziendale”, la quale, se correttamente redatta tramite un consulente, contiene anche gli elementi e i dati che il sito tratta. Quindi utilizzare una privacy policy standardizzata, nella maggior parte dei casi non pone il titolare dell’azienda al riparo da possibili sanzioni per violazione del GDPR, il quale prevede anche che sul sito aziendale ci sia la possibilità di richiedere il download dei dati che un’azienda ha su ogni utente e la relativa cancellazione.

6. Società Benefit

Se la tua azienda è una Società Benefit, ovvero ha nel suo oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sulla biosfera, devi ricordarti  di pubblicare anche lo Statuto Sociale, la Relazione Annuale d’Impatto (aggiornata ogni anno) e l’identità del Responsabile d’Impatto.

Il tuo sito risponde a tutti e 6 i parametri di questa checklist? Puoi dormire sonni tranquilli sapendo che la tua azienda rispetta tutti gli adempimenti obbligatori in materia di presenza online: investire nella conformità normativa non è solo una necessità legale, ma anche un vantaggio competitivo e un segnale di affidabilità per i tuoi clienti. Se al contrario temi che uno o due punti si siano persi per strada e hai bisogno di un aiuto, contatta gli Eroi del Web.

Orari ufficio

solo su appuntamento dal lunedì al venerdì, dalle 9:30 alle 18:00