Approfondimenti

Dal funnel al flywheel marketing

Dal funnel al flywheel marketing

Passare da un approccio lineare a un approccio circolare, in cui il tuo cliente è davvero al centro. Davvero davvero, non è uno slogan!

Hai mai sentito parlare di “funnel marketing”? È stato il nostro amico fedele per anni, guidandoci nella generazione di lead e trasformando i clienti potenziali in clienti effettivi. Ma ora è tempo di dare il benvenuto al suo cugino più alla moda, il “flywheel marketing” (pron. “flai-uil”). 

Preparati a far girare la tuastrategia di marketing in una nuova direzione!

Se hai un’azienda sicuramente qualcuno negli ultimi anni avrà cercato di “venderti i funnel”. Ma di cosa si tratta? In inglese la parola “funnel” significa letteralmente imbuto e rende bene l’idea: nell’imbuto metti liquido in buone quantità, ma dall’uscita passa una quantità inferiore.

A noi eroi però piace di più l’associazione con un “setaccio” in cui inserire della terra bagnata, e che dopo dopo un po’ di lavoro, fa emergere la nostra pepita, il nostro nuovo Cliente che vale moltissimo!

Le fasi del funnel marketing

Immagina il funnel marketing come un percorso che, tra tantisconosciuti, ti porta a trovare nuovi clienti. Le fasi sono queste: 

  1. avvi la tua strategia per farti conoscere;
  2.  scaldi il tuo interlocutore per prepararlo alla vendita;
  3. concludi l’acquisto o la contrattualizzazione.

Questo avviene attraverso diversi strumenti, online e offline e ne abbiamo parlato in questo post sul nostro account Instagram.

E cosa succede terminata la corsa?… puf! Torni al punto di partenza con la speranza di attrarre nuovi clienti. 

In alternativa, potresti agganciare un secondo  funnel una volta chiuso il primo. Magari un funnel dedicato a fare una nuova vendita al tuo cliente oppure uno per provare nuovamente a vendere, in modo diverso, a chi è entrato nel tuo funnel dimostrando un iniziale interesse, ma poi non è diventato un cliente a tutti gli effetti. Così facendo si possono creare strutture circolari di funnel allacciati tra loro. 

Leggi anche   Google Review: è il momento di iniziare a chiedere recensioni ai tuoi clienti

Ma la domanda rimane: è possibile spostare una struttura con un approccio lineare a qualcosa di più completo e complesso con una struttura più olistica e circolare?

Flywheel marketing: al centro la soddisfazione del cliente

Il flywheel marketing si basa proprio su un concetto circolare che mette al centro la soddisfazione del cliente e la sua esperienza positiva

L’energia dei clienti soddisfatti alimenta il volano della ruota e contribuisce a far crescere il business in modo esponenziale, inserendo ogni cliente in una strategia a più ampio respiro. Questo approccio è particolarmente efficace nel mercato moderno, in cui il passaparola e la reputazione online giocano un ruolo cruciale.

Come si vede dallo schema, il Cliente è davvero al centro, e serve una grande sinergia tra i reparti marketing, vendite, servizi e assistenza per raggiungere il suo pieno soddisfacimento. Il flywheel marketing rappresenta un vero cambio di paradigma per  moltissime aziende ed  è proprio per questo motivo che, a volte, troviamo un po’ di resistenza da pare delle  aziende nostre clienti quando introduciamo questi argomenti: il cambiamento va innestato nei processi aziendali a tutti gli effetti e richiede quindi un bell’impegno!

Dal Funnel al Flywheel: come fare?

Ma come passare dall’imbuto alla ruota? Dal vecchio funnel al nuovo e scintillante flywheel? Innanzitutto, occorre capire cosa vuole il tuo target. Vanno quindi identificate le famose Personas, identificati i loro “pain point”(i tasti dolenti che dovrebbero portarli a chiedere il tuo servizio/prodotto) e individuati i servizi o prodotti che possono aiutarli a risolvere questi problemi che li attanagliano.

In secondo luogo, lascia che i tuoi clienti parlino per te! Anzi, incentivali proattivamente. Le recensioni positive, i testimonial e le storie dei clienti soddisfatti hanno un impatto enorme sulle decisioni di acquisto di nuovi potenziali clienti. 

Un cliente soddisfatto ha un’influenza altissima su un nuovo potenziale cliente.

Devi dimenticare la timidezza e la paura di chiedere un feedback per riuscire a esaltare le esperienze positive che i tuoi clienti hanno vissuto con te. Questo meccanismo ha  un duplice ruolo:

  1. aiutail tuo cliente a tornare da te;
  2. aiuta nuovi lead a convincersi e scegliere  proprio te.
Leggi anche   Sicurezza dei siti web: la risposta di Web Heroes ai virus online

Per farlo, abbraccia la tecnologia. Il flywheel marketing è alimentato dalla forza della tecnologia, quindi ti consigliamo di sfruttare al massimo i social media, l’automazione e gli strumenti analitici. Ecco alcune soluzioni tecnologiche che possono aiutarti a far girare il tuo flywheel:

  • Ascolta: Sfrutta gli strumenti di social e brand listening per monitorare le conversazioni online sui tuoi prodotti o servizi. Il feedback dei clienti è prezioso per apportare miglioramenti e individuare potenziali influenzatori.
  • CRM Avanzati: Utilizza piattaforme di Customer Relationship Management (CRM) per monitorare e gestire le interazioni con i clienti. I dati raccolti ti aiuteranno a personalizzare le comunicazioni e offrire esperienze più rilevanti e personalizzate.
  • Automazione del Marketing: Automatizza i processi di marketing, come l’invio di email, il targeting degli annunci e la gestione delle campagne. Questo ti consente di ottimizzare il coinvolgimento dei clienti in modo efficiente.
  • Advocacy: Identifica i clienti più entusiasti e trasformali in ambasciatori del tuo marchio. Sfrutta programmi di advocacy marketing per incentivare il passaparola e la condivisione delle esperienze positive.
  • Analisi dei Dati: Utilizza le analisi avanzate per ottenere una comprensione approfondita del comportamento dei clienti e delle tendenze di mercato. I dati ti aiuteranno a prendere decisioni informate per ottimizzare il tuo flywheel.

E soprattutto non dimenticare: il passaggio al flywheel marketing è una transizione graduale. Non avere fretta, il passaggio dal funnel al flywheel marketing non è un cambiamento da fare in un batter d’occhio. Richiede pianificazione, integrazione dei processi e l’adozione graduale delle nuove strategie. 

Monitora attentamente i risultati e apporta aggiustamenti lungo il percorso per massimizzare il successo. E se hai bisogno di una consulenza o senti che è arrivato il momento giusto per la tua prima strategia di flywheel marketing:

Orari ufficio

solo su appuntamento dal lunedì al venerdì, dalle 9:30 alle 18:00