Bandi

Bando Export 2024: fino a 30.000 per le MPMI che puntano all’estero

Bando Export 2024: fino a 30.000 per le MPMI che puntano all’estero

Il 13 maggio 2024 Regione Lombardia ha approvato i criteri del nuovo bando Export 2024: un contributo a fondo perduto che sostiene le imprese nell’impiego di un EXIM Manager, TEM e/o DEM per l’export e l’internazionalizzazione. 

Le risorse finanziarie previste per tutte le imprese lombarde sono pari a € 1.570.000 e,  per aiutare la tua azienda ad arrivare preparata all’apertura del bando, gli Eroi del Web hanno preparato una breve guida per guidarti passo a passo: iniziamo!

Chi può beneficiarne?

Il bando sostiene le Micro, Piccole e Medie Imprese lombarde che:

  • sono regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese 
  • hanno una sede operativa in Lombardia al momento della concessione dell’agevolazione
  • hanno effettuato, nell’anno solare precedente, operazioni di cessioni all’estero (esportazioni, operazioni assimilate alle esportazioni e cessioni intracomunitarie) per un importo inferiore al 20% del proprio volume d’affari;
  • non hanno percepito, nei 2 anni precedenti, agevolazioni e/o incentivi regionali a sostegno della competitività delle micro e piccole imprese.

Cosa finanzia il bando?

Il bando Export 2024 supporta le MPMI lombarde attraverso l’affiancamento di figure professionali qualificate che elaborano una strategia di approccio a nuovi mercati.

Le figure professionali che potrai coinvolgere per lo sviluppo della tua impresa sono:

  • EXIM Manager, Manager Esperto di processi di Import Export e internazionalizzazione
  • TEM, Temporary Export Manager 
  • DEM, Digital Export Manager 

Qual è il contributo previsto?

Il bando prevede una dotazione finanziaria complessiva di € 1.570.000, di cui € 1.000.000 a carico di Regione Lombardia e € 570.000 a carico del Sistema camerale.

Leggi anche   Bando Digital Export sostiene l'internazionalizzazione delle MPMI in Emilia Romagna

La dotazione è inoltre stata ripartita per provincie e, per la Provincia di Brescia, verranno assegnati € 100.000 da Regione Lombardia e € 100.000 dalla Camera di Commercio.

Il contributo è a fondo perduto e coprirà fino al 50% delle spese ammissibili, L’investimento minimo finanziabili dev’essere pari a € 10.000 e non superare la cifra di € 30.000.

Tempistiche e modalità di richiesta

Le tempistiche di apertura del bando non sono ancora confermate ma l’assegnazione dei contributi avverrà secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Puoi giocare d’anticipo e iniziare a preparare i documenti necessari: il Questionario di Export Assessment compilato e un Piano strategico per l’Export dei tuoi prodotti. Il Piano dovrebbe includere:

  • Analisi e ricerche sui mercati esteri,
  • individuazione delle potenziali aree e dei mercati di interesse,
  • individuazione di nuovi clienti,
  • definizione e attuazione di un piano di sviluppo per l’export,
  • assistenza alla contrattualistica internazionale,
  • marketing online (piattaforme e-commerce, ecc…),
  • cura della presenza online dell’azienda su più canali,
  • predisposizione della strategia di espansione,
  • strutturazione o rafforzamento di un team aziendale dedicato all’internazionalizzazione e all’espansione dell’azienda sui mercati esteri,
  • sviluppo o accrescimento delle competenze interne attraverso un affiancamento on the job.

Una volta preparati i documenti li dovrai inviare esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso la piattaforma Webtelemaco, secondo le tempistiche che verranno definite.

Hai bisogno dell’aiuto degli Eroi del Web per preparare la tua strategia?

Orari ufficio

solo su appuntamento dal lunedì al venerdì, dalle 9:30 alle 18:00