Bandi

Bando Connessi 2024: arrivano i contributi a fondo perduto per l’internazionalizzazione

Bando Connessi 2024: arrivano i contributi a fondo perduto per l’internazionalizzazione

Anche per il 2024 la Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi lancia il Bando CONneSSi: un’opportunità unica per micro, piccole e medie imprese che vogliono investire per l’internazionalizzazione della propria attività.

Le risorse finanziarie previste per quest’anno sono pari a 2.500.000,00 € e, vista l’occasione unica, ci siamo preparati al meglio per guidarti alla scoperta di questo finanziamento da non perdere: iniziamo!

Chi può beneficiarne?

Il Bando Connessi 2024 è dedicato alle micro, piccole e medie imprese (MPMI) attive in qualunque settore ma che soddisfano i seguenti requisiti:

  • hanno la sede legale e/o unità locali iscritte al Registro Imprese della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi;
  • possiedono un sito web o un e-commerce redatto almeno in un’altra lingua oltre l’italiano, attivo e operativo, con dominio registrato prima del 01/07/2023;
  • hanno una pagina aziendale/di prodotto su un marketplace internazionale oppure una o più pagine social aziendali.

Se la tua azienda rispetta tutti i requisiti, ma ha già beneficiato del Bando Connessi nel 2021, 2022 o 2023 purtroppo non potrà beneficiarne nuovamente quest’anno. 

Quali spese sono ammesse?

Il Bando della Camera di Commercio ha l’obiettivo di sostenere lo sviluppo di una cultura digitale funzionale all’internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese. Vengono sostenuti infatti investimenti per lo sviluppo commerciale sui mercati esteri attraverso attività di marketing digitale e programmi di acquisizione di competenze, per i membri dell’azienda, sul tema del digital export. Nello specifico le spese ammissibili comprendono:

Consulenza strategica

Il Bando Connessi 2024 sostiene le spese per la consulenza, la pianificazione e l’implementazione di strategie di marketing digitale mirate all’internazionalizzazione delle MPMI. 

Posizionamento online e social

Tra le spese ammissibili rientrano le attività per migliorare il proprio posizionamento online (come ad esempio con attività di SEO e campagne di Google Ads)  per i mercati internazionali e per ottimizzare la presenza delle MPMI sui propri canali di comunicazione digitale: con una mirata strategia sui social media è infatti possibile raggiungere un maggior numero di utenti, e poi si spera clienti, internazionali. 

Attività per la vendita online

Infine, il Bando finanzia le spese per l’adozione di nuove soluzioni di vendita online sui mercati internazionali, dall’utilizzo di marketplace terzi alla creazione di un e-commerce proprietario. 

Il contributo copre tutte le spese?

Il contributo è a fondo perduto e copre il 60% delle spese ammissibili, al netto dell’Iva, per un massimo di 10.000,00 €. Unico vincolo economico: è richiesto un investimento minimo di 5.000,00 €. 

Tempistiche

Le domande di contributo possono essere inviate a partire dalle ore 10.00 del 15 febbraio 2024 sulla piattaforma http://webtelemaco.infocamere.it. I contributi saranno assegnati fino all’esaurimento delle risorse ma non saranno in ogni caso prese in considerazione domande inviate oltre le ore 14.00 del 19 aprile 2024.

Vorresti beneficiarne ma non sai da che parte cominciare?

Orari ufficio

solo su appuntamento dal lunedì al venerdì, dalle 9:30 alle 18:00