eCommerce

6 soluzioni ai problemi più comuni nella gestione di un ecommerce

6 soluzioni ai problemi più comuni nella gestione di un ecommerce

L’epoca moderna ha visto un incremento esponenziale di attività di vendita online, non senza problemi, sia tecnici che di gestione. Come superarli?

Commercianti della vecchia generazione si sono trasformati in cybernauti tutto fare con l’obiettivo di incrementare a livelli straordinari i propri guadagni.

Durante la trasformazione però, molto spesso ci si dimentica di quanto sia organizzato e lineare il mondo di internet. Il settore dell’eCommerce funziona allo stesso modo: non è solo una semplice consequenzialità di codici, lettere e numeri che – come per magia – trasformano immagini e descrizioni in soldoni sonanti.

Avviare un commercio online sembra un’operazione semplicissima, ma in realtà per avviare un eCommerce di successo serve affidarsi a professionisti del settore che conoscono le strategie necessarie da mettere in atto per far sì che oltre ad andare semplicemente online, l’e-commerce venda anche!

La somma tra la strategia per l’eCommerce e la sapienza del commerciante si tramuta in una carta vincente in un mondo (quello online) dove la concorrenza non è più solamente “l’altro negozio nello stesso paese”, ma il mondo intero.

Come fare tuttavia per superare i problemi più comuni?

Le regole da applicare si scontrano con la definizione di codici e frasi accattivanti capaci di trasformare la curiosità del cliente in una vendita assicurata. Il canale online risponde infatti a specifiche esigenze che si differenziano dalla vendita al dettaglio ad personam.

Innanzitutto, si deve ricordare che il cliente che atterra sul nostro eCommerce lo fa con cognizione di causa, ossia sta cercando esattamente quel servizio o prodotto. Potrebbe aver già visionato le offerte della concorrenza e dobbiamo essere in grado di trasmettere il pensiero “Il mio è meglio”.

In merito alla motivazione possiamo addurre differenti motivi, ma non è questo il luogo, dobbiamo convincere il cliente ad acquistare e farlo in tempo zero.

Come?

1. Analizza il comportamento del cliente

Il primo step da superare è capire esattamente ciò che il cliente sta cercando. Investendo su ricerche di mercato si possono trarre informazioni utili per comprendere quali sono le aspettative del nostro cliente target e quali sono le sue abitudini di acquisto.
Questa analisi è molto variabile e dipende soprattutto dal tipo di servizio o prodotto che proponiamo, solo un attento studio può tradursi in risultati tangibili che verranno ripagati grazie anche all’ammodernamento del nostro eCommerce. Alle volte questi studi ci permettono di capire addirittura che alcuni prodotti non ha più alcun senso proporli: bisogna affrontare la realtà!

2. Spia la concorrenza

Riuscire, o meglio, provare ad anticipare le mosse della concorrenza potrebbe portare enormi vantaggi.
Mantenere un occhio vigile sui prodotti che la nostra nicchia di mercato propone è sempre utile, sia quando si tratta di eCommerce sia quando si sceglie la modalità del negozio fisico.
Rispettare le necessità del cliente e proporre un prodotto innovativo o differente in anticipo rispetto alla concorrenza sembra essere una strategia perfetta per incrementare il proprio volume d’affari.

3. Rispetta i tempi

La messa a punto di un sito eCommerce necessita di tempo e risorse. Ipotizzare di riuscire a mettere online il proprio portale in tempi ristretti significa tralasciare alcuni dettagli che possono essere fondamentali per la buona riuscita del progetto.
Così come per il negozio fisico, anche l’apertura di un eCommerce deve rispondere ad alcuni parametri che, seppur differenti, devono essere rodati e messi a punto.
L’impostazione del portale, i colori da utilizzare, l’affermazione della brand reputation sono alcuni fattori che intervengono nella definizione del tempo. Ormai gli utenti sono abituati ad aspettarsi molto, e questo “molto” va tradotto in servizi e funzionalità da cui un nuovo eCommerce non si può più esimere.

4. Mission aziendale estesa a tutti i dipendenti

Il gioco di squadra è un altro elemento che influisce in maniera significativa sulla buona riuscita di un’attività di vendita.
Motivare, premiare e riprendere i propri dipendenti creando un gioco di squadra uguale alla gestione di un’attività sita in un luogo specifico è un metodo vincente per trovare un giusto equilibrio e raggiungere i risultati programmati.

5. Predisporre un ambiente ottimale

Nell’immaginario collettivo abbiamo la certezza che alcuni colossi dell’eCommerce abbiano iniziato da piccoli spazi come garage e cantine. Nonostante queste leggende possano avere un fondo di verità non significa che anche noi possiamo raggiungere nell’immediato risultati eclatanti utilizzando strumenti obsoleti.
Per ottimizzare tempi e modi e definire una strategia di business vincente sul lungo periodo è necessario muoversi in maniera completa su più fronti.
Il fattore ambientale e strumentale si dimostra una buona base di partenza, così come la conoscenza del proprio target di riferimento piuttosto che una buona presentazione del prodotto o servizio proposto.

6. Accortezze tecniche: Privacy policy, modalità di pagamento, spedizioni e presentazione prodotti

Ancor prima di mettere online un sito eCommerce è necessario rispondere ad alcuni requisiti di ordine tecnico.
La privacy e la riservatezza dei dati sensibili si trovano al primo posto delle problematiche comuni nella gestione di un eCommerce, anche grazie (o per colpa) della nuova normativa GDPR.
Accanto a questi fattori di base vi sono la modalità di pagamento che, laddove il portale offra servizi all’estero, devono adeguarsi a loro volta alle differenti normative. Argomento di grande attualità soprattutto per l’imminente entrata in vigore del PSD2: una nuova direttiva per tutelare i clienti durante le fasi di acquisto.
Da non sottovalutare è il fattore spedizioni, in quanto è estremamente importante e necessario consegnare il prodotto in tempi relativamente brevi o secondo le tempistiche comunicate, garantendo la tracciabilità delle informazioni e un costante contatto con il Cliente.
Di tutt’altra natura, ma pur sempre importante troviamo la presentazione dei prodotti, la facilità di caricamento della pagina e l’impaginazione adatta per i diversi dispositivi. I dettagli tecnici rappresentano infatti il maggior influente in materia di ottimizzazione del sito, senza sottovalutare l’assistenza in real time tramite chatbot e/o il servizio di customer care dedicato.

Ecco perché per creare un eCommerce serve rispondere ad alcune domande:

  • Qual è il tuo target di riferimento?
  • Come presenti i tuoi prodotti o servizi?
  • Perché il cliente risponde alla sindrome di abbandono del carrello?
  • I requisiti tecnici sono conformi alle normative vigenti?

Queste sono le principali domande alle quali rispondere ancor prima di mettere online un sito eCommerce. Successivamente è necessario affinare la strategia scegliendo di ottimizzare la procedura che appare troppo macchinosa o non converte potenziali clienti in acquirenti.

Vuoi creare il tuo sito eCommerce?

Ora sai da dove partire e perché è importante affidarsi ad esperti del settore per mettere a punto una strategia vincente!

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA




Orari ufficio

dal lunedì al venerdì, dalle 9:30 alle 18:00